Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Recepimento atti UE

Il Governo assicura il periodico adeguamento dell'ordinamento nazionale all'ordinamento dell'Unione con la Legge europea e la Legge di delegazione europea, secondo quanto previsto dalla Legge n. 234 del 2012 (art 30). In particolare, la Legge di delegazione europea contiene le deleghe legislative volte all'attuazione di atti legislativi europei, alla modifica o abrogazione di disposizioni vigenti (limitatamente a quanto necessario per garantire la conformità dell’ordinamento ai pareri motivati) o alle sentenze di condanna della Corte di Giustizia dell'UE.

Con la Legge di delegazione europea vengono, inoltre, conferite al Governo le deleghe per la predisposizione dei decreti legislativi di attuazione delle direttive europee o altri atti dell'Unione Europea. Questi decreti sono adottati su proposta del Ministro per gli Affari Europei e del Ministro con competenza prevalente secondo le procedure e le scadenze di delega indicate dagli articoli 31 e 32 della Legge n. 234/2012 e sono predisposti con il coinvolgimento dei Ministeri interessati attraverso un’attività coordinata dall'Ufficio legislativo del Ministro per gli Affari Europei.

Nella stessa Legge di delegazione è conferita la delega biennale al Governo per la predisposizione delle sanzioni penali ed amministrative, di competenza statale, per la violazione di precetti europei non trasfusi in leggi nazionali, perché contenuti o in direttive attuate con fonti non primarie, non idonee quindi a istituire sanzioni penali, o in regolamenti dell'Unione Europea direttamente applicabili. Come noto, infatti, non esiste una normazione europea per le sanzioni, in ragione della netta diversità dei sistemi nazionali. I regolamenti e le direttive lasciano quindi agli Stati membri di regolare le conseguenze della loro inosservanza.

Infine, ai sensi dell'articolo 31, comma 5 della citata legge n. 234 del 2012, in combinato disposto con l'articolo delle leggi di delegazione europea che vengono annualmente approvate, il Governo può adottare disposizioni integrative e correttive dei suindicati decreti legislativi di attuazione delle direttive europee o altri atti dell'UE, entro 24 mesi dalla data di entrata in vigore di ciascuno dei decreti.

Il decreto legislativo viene sottoposto all'approvazione preliminare da parte del Consiglio dei Ministri e, dopo l'acquisizione degli altri pareri previsti dalla legge, trasmesso alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica per l'espressione del parere dei competenti organi parlamentari. Acquisito anche il parere degli organi parlamentari, il provvedimento viene di nuovo sottoposto al Consiglio dei Ministri per l'approvazione definitiva. Dopo l'emanazione da parte del Presidente della Repubblica e il visto del Guardasigilli, il decreto viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

In questa sezione, presentiamo l'iter seguito per l'adozione degli atti europei: dalla loro pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell'UE alla pubblicazione del decreto di recepimento nella Gazzetta Ufficiale italiana.

da 1 a 10 - Totale: 38

23 dicembre 2020

Direttiva (UE) 2016/97

Direttiva (UE) 2016/97 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 gennaio 2016, relativa alla distribuzione assicurativa.

direttive europee

10 dicembre 2020

Regolamento (UE) 2017/852

Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al Regolamento (UE) n. 2017/852 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2017, sul mercurio.

direttive europee

30 ottobre 2020

Direttiva (UE) 2018/958

Direttiva (UE) 2018/958 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 28 giugno 2018, relativa a un test della proporzionalità prima dell'adozione di una nuova regolamentazione delle professioni.

direttive europee

30 ottobre 2020

Decisione quadro 2002/584/GAI

Decisione quadro 2002/584/GAI relativa al mandato d'arresto europeo e alle procedure di consegna tra Stati membri e disposizioni in materia di mandato di arresto europeo e procedure di consegna tra Stati membri.

direttive europee

30 ottobre 2020

Regolamento (UE) 2017/1129

Regolamento (UE) 2017/1129 del Parlamento europeo e del Consiglio del 14 giugno 2017, relativo al prospetto da pubblicare per l'offerta pubblica o l'ammissione alla negoziazione di titoli in un mercato regolamentato, e che abroga la direttiva 2003/71/CE.

direttive europee

30 ottobre 2020

Regolamento (UE) 2017/1131

Regolamento (UE) 2017/1131 del Parlamento europeo e del Consiglio del 14 giugno 2017, sui fondi comuni monetari.

direttive europee

30 ottobre 2020

Regolamento (UE) 2017/821

Regolamento (UE) 2017/821 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2017, che stabilisce obblighi in materia di dovere di diligenza nella catena di approvvigionamento per gli importatori dell'Unione di stagno, tantalio e tungsteno, dei loro minerali, e di oro, originari di zone di conflitto o ad alto rischio.

direttive europee

30 ottobre 2020

Regolamento (UE) 2017/1938

Regolamento (UE) 2017/1938 del Parlamento europeo e del Consiglio del 25 ottobre 2017, concernente misure volte a garantire la sicurezza dell’approvvigionamento di gas e che abroga il regolamento (UE) n. 994/2010.

direttive europee

30 ottobre 2020

Regolamento (UE) 2017/625

Regolamento (UE) 2017/625 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 marzo 2017, relativo ai controlli ufficiali e alle altre attività ufficiali effettuati per garantire l’applicazione della legislazione sugli alimenti e sui mangimi, delle norme sulla salute e sul benessere degli animali, sulla sanità delle piante nonché sui prodotti fitosanitari, recante modifica dei regolamenti (CE) n. 999/2001, (CE) n. 396/2005, (CE) n. 1069/2009, (CE) n. 1107/2009, (UE) n. 1151/2012, (UE) n. 652/2014, (UE) 2016/429 e (UE) 2016/2031 del Parlamento europeo e del Consiglio, dei regolamenti (CE) n. 1/2005 e (CE) n. 1099/2009 del Consiglio e delle direttive 98/58/CE, 1999/74/CE, 2007/43/CE, 2008/119/CE e 2008/120/CE del Consiglio, e che abroga i regolamenti (CE) n. 854/2004 e (CE) n. 882/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, le direttive 89/608/CEE, 89/662/CEE, 90/425/CEE, 91/496/CEE, 96/23/CE, 96/93/CE e 97/78/CE del Consiglio e la decisione 92/438/CEE del Consiglio (regolamento sui controlli ufficiali).

direttive europee

30 ottobre 2020

Regolamento (UE) 2017/1939

Regolamento (UE) 2017/1939 del Consiglio del 12 ottobre 2017 relativo all'attuazione di una cooperazione rafforzata sull'istituzione della Procura europea («EPPO»)

direttive europee

Torna all'inizio del contenuto