Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Esplora contenuti correlati

Consultazioni europee aperte

Consultazioni pubbliche promosse dalla Commissione europea a tutt'oggi ancora aperte.

Puoi ancora partecipare alle seguenti consultazioni!

Affari marittimi e pesca


  • Consultazione pubblica mirata sulla governance internazionale degli oceani
    La consultazione mirata integra il Forum internazionale sulla governance degli oceani, lanciato con un evento virtuale il 22-24 aprile 2020, per sostenere il follow-up e lo sviluppo dell'agenda. La prossima riunione del Forum si svolgerà a Bruxelles, dal 14 al 16 dicembre 2020. I contributi aiuteranno a riesaminare il ruolo europeo nella governance internazionale degli oceani, a valutare le tre priorità dell'attuale agenda (azioni e obiettivi) e identificare nuovi settori/azioni per affrontare le sfide esistenti ed emergenti. In particolare, mira ad identificare le opportunità di azione alla luce delle sfide odierne e delle opportunità nella governance internazionale degli oceani per realizzare l'obiettivo di sviluppo sostenibile sugli oceani (SDG14) nell'ambito dell'agenda 2030 a sostegno del Green Deal europeo.

     
    Clicca qui e partecipa alla consultazione dal 15 luglio al 15 ottobre 2020 rispondendo al questionario online.

  • Consultazione pubblica sull'allevamento ittico dell'UE (acquacoltura) – aggiornamento orientamenti
    Gli orientamenti strategici per lo sviluppo sostenibile dell'acquacoltura dell'UE, adottati nel 2013 (COM 2013/229), hanno fissato priorità e obiettivi comuni per lo sviluppo delle attività di acquacoltura nell'UE. Dati gli sviluppi che incidono sul settore, compresa la crisi Covid-19, nonché il potenziale del settore di contribuire agli obiettivi politici identificati dalla nuova Commissione europea come la decarbonizzazione, i sistemi alimentari sostenibili o lo sviluppo economico delle zone costiere e interne, la Commissione ora rivede questi orientamenti per sostenere gli Stati Membri e il settore nello sviluppo ulteriore della produzione di acquacoltura nell'UE e nel garantire la sostenibilità e la competitività di questa attività economica. Questa consultazione intende offrire al pubblico l'opportunità di contribuire alla discussione sulle principali sfide, opportunità e priorità per l'acquacoltura dell'Unione in futuro, che alimenterà la revisione degli orientamenti strategici che saranno adottati alla fine del 2020.

     
    Clicca qui e partecipa alla consultazione dal 14 luglio al 27 ottobre 2020 rispondendo al questionario online.

Agricoltura e sviluppo rurale


  • Consultazione pubblica sulla politica agricola dell'UE: valutazione del suo impatto su habitat, paesaggi e biodiversità 
    L'importante ruolo dell'agricoltura e della silvicoltura nella gestione delle risorse naturali è riconosciuto e ben rispecchiato nella Politica Agricola Comune (PAC) dell'UE, che include, come uno dei suoi tre obiettivi generali, la gestione sostenibile delle risorse naturali e l'azione per il clima. La prevenzione dell'erosione del suolo e il miglioramento della gestione del suolo, la gestione delle risorse idriche (quantità, qualità), il ripristino, la conservazione e il miglioramento della biodiversità (paesaggio, habitat) costituiscono elementi importanti di questo obiettivo generale della PAC. Questa consultazione pubblica mira a raccogliere informazioni e feedback dalle parti interessate e dal grande pubblico in relazione all'impatto della PAC sulla biodiversità, il suolo e l'acqua. Contribuisce al prossimo documento di lavoro dei servizi della Commissione europea sulla valutazione dell'impatto della PAC rispetto alle risorse naturali, integrando i risultati degli studi di supporto alla valutazione sull'impatto della PAC sulla biodiversità e sull'acqua, pubblicati il 27 marzo 2020, e la valutazione in corso sull'impatto della PAC sul suolo.

     Clicca qui e partecipa alla consultazione dal 9 luglio al 22 ottobre 2020 rispondendo al questionario online.

Azione per il clima


  • Consultazione pubblica sulla protezione dello strato di ozono – revisione delle norme UE
    L'Unione Europea e i suoi Stati Membri svolgono un ruolo guida negli sforzi globali per proteggere lo strato di ozono. Alla fine del 2019, la Commissione europea ha completato una valutazione del regolamento sull'ozono (CE) n. 1005/2009, dimostrando che in generale il regolamento funziona bene. Tuttavia, la valutazione ha evidenziato che esiste un certo margine per aumentare l'efficienza e la coerenza del regolamento. Pertanto, la Commissione intende utilizzare tali risultati per rivedere le norme dell'Unione sulla protezione dello strato di ozono. Nel contesto del Green Deal europeo, la Commissione cercherà anche di ottenere ulteriori riduzioni delle emissioni. Questa consultazione ha lo scopo di raccogliere opinioni e prove pubbliche su diverse opzioni politiche per raggiungere un livello più elevato di riduzioni delle emissioni, migliorare l'efficienza del regolamento preservando nel contempo un'efficace prevenzione delle attività illegali, garantire un monitoraggio più completo, migliorare la coerenza del regolamento e per aggiornare le disposizioni obsolete.

     Clicca qui e partecipa alla consultazione dal 13 luglio al 9 novembre 2020 rispondendo al questionario online.

Concorrenza


  • Consultazione pubblica concernente normativa UE sulla concorrenza – avviso di definizione del mercato (valutazione) 
    La Commissione europea sta valutando se la sua comunicazione del 1997 sulla definizione del mercato debba essere aggiornata per garantire che sia accurata e aggiornata e che stabilisca un approccio chiaro e coerente alla definizione del mercato in entrambi i casi di antitrust e di fusione tra diversi settori, in modo tale che è facilmente accessibile. La definizione del mercato è uno strumento per identificare e definire i confini della concorrenza tra imprese. L'obiettivo di definire un mercato sia nella dimensione del prodotto sia in quella geografica è quello di identificare i concorrenti effettivi che sono in grado di limitare le decisioni commerciali delle imprese interessate (come le loro decisioni sui prezzi). È da questa prospettiva che la definizione di mercato consente, tra l'altro, di calcolare quote di mercato che trasmettano informazioni significative ai fini della valutazione del potere di mercato. La comunicazione della Commissione sulla definizione di mercati rilevanti ha lo scopo di fornire "indicazioni su come la Commissione applica il concetto di prodotto rilevante e mercato geografico nella sua costante applicazione del diritto comunitario della concorrenza [...]. Rendendo pubbliche le procedure che la Commissione segue quando considera la definizione del mercato e indicando i criteri e le prove su cui si basa per raggiungere una decisione, la Commissione prevede di aumentare la trasparenza della sua politica e del suo processo decisionale nel settore della politica di concorrenza". Lo scopo di questo questionario è quello di raccogliere opinioni e prove da parte del pubblico e delle parti interessate sul modo in cui l'attuale avviso funziona per loro. Si noti che lo scopo del questionario non è valutare l'obbligo di definire un mercato rilevante ai fini della applicazione del diritto della concorrenza dell'UE o di dover conformarsi al diritto della concorrenza dell'UE. Le informazioni raccolte forniranno parte della base di prove per determinare se e come la Commissione dovrebbe modificare la comunicazione.

     Clicca qui e partecipa alla consultazione dal 26 giugno al 9 ottobre 2020 rispondendo al questionario online.

Consumatori


  • Consultazione pubblica sulla politica dei consumatori la nuova "agenda dei consumatori" dell'UE  
    La Commissione europea ha avviato questa consultazione per raccogliere opinioni del pubblico su quattro iniziative nella politica dei consumatori dell'UE che la Commissione intende proporre nel 2020 e nel 2021:
    - Una nuova agenda dei consumatori - Fornirà un nuovo quadro strategico UE per la politica dei consumatori in cinque settori prioritari chiave: responsabilizzazione dei consumatori nelle transizioni verde e digitale, protezione dei consumatori vulnerabili, applicazione dei diritti dei consumatori e coop. internazionale. La nuova agenda terrà inoltre conto dell'impatto della pandemia di Covid-19 sui consumatori.
    - Responsabilizzare il consumatore per la transizione verde - Mirerà a migliorare la partecipazione dei consumatori alla transizione verde garantendo informazioni affidabili sui prodotti e a rafforzare la protezione dei consumatori contro pratiche commerciali quali il greenwashing e l'obsolescenza prematura.
    - Revisione della direttiva sui contratti di credito per consumatori - Segue la sua recente valutazione, che ha messo in luce diverse sfide che ne ostacolano il funzionamento, in particolare in termini di portata, fornitura di informazioni e valutazione del merito creditizio. Terrà conto dell'impatto di Covid-19 sul mercato del credito e sui consumatori, compresi quelli vulnerabili.
    - Revisione della direttiva sulla sicurezza generale dei prodotti - Mirerà ad aggiornare la direttiva alle sfide poste dalle nuove tecnologie e dalla vendita online. L'iniziativa dovrebbe garantire la sicurezza dei prodotti di consumo non alimentari, garantire una migliore applicazione e una più efficiente sorveglianza del mercato. La consultazione è organizzata in quattro sezioni, ciascuna corrispondente a un'iniziativa. Include domande orizzontali dedicate all'Agenda e settoriali. Saranno organizzate ulteriori azioni di consultazione, in cui le parti interessate avranno l'opportunità di esprimere le proprie opinioni sia sulla risposta immediata fornita dagli Stati Membri e dalla Commissione all'impatto di Covid-19 sui diritti dei consumatori, sia su iniziative a lungo termine nel recupero post-crisi.

Giustizia e diritti fondamentali


  • Consultazione pubblica: Report sulla cittadinanza 2020
    La consultazione mira a raccogliere informazioni, esperienze e opinioni sui diritti di cittadinanza dell'UE, vale a dire riguardo al diritto di circolare e di soggiornare liberamente all'interno dell'UE a determinate condizioni, il diritto di voto e di eleggibilità alle elezioni locali o al Parlamento europeo, il diritto alla protezione consolare e le esperienze di discriminazione in base alla nazionalità. Le informazioni raccolte verranno inserite nel Rapporto sulla cittadinanza del 2020. Integrerà l'Eurobarometro sulla cittadinanza e la democrazia dell'UE, condotto a febbraio/marzo 2020.

     
    Clicca qui e partecipa alla consultazione dal 9 luglio al 1 ottobre 2020 rispondendo al questionario online.

Mercato unico


  • Consultazione pubblica sui servizi postali – report di valutazione 
    Scopo della consultazione è quello di raccogliere le opinioni delle parti interessate sul fatto che la direttiva sui servizi postali abbia raggiunto i suoi obiettivi e rimanga pertinente nel contesto attuale. Dovrebbe integrare le informazioni fornite da dati e studi statistici, con prove recenti sullo stato delle cose e sulle tendenze dei mercati postali. I risultati della consultazione pubblica saranno presi in considerazione nella relazione di valutazione che valuterà, in primo luogo, se la direttiva si adatta ancora allo scopo per il quale è stata adottata nel 1997 e, in secondo luogo, se potrebbero essere presi in considerazione nuovi obiettivi politici nel futuro.

     Clicca qui e partecipa alla consultazione dal 13 luglio al 9 novembre 2020 rispondendo al questionario online.

Statistiche


  • Consultazione pubblica sulle statistiche europee sulla pesca – raccolta di dati semplificata
    Eurostat, l'ufficio statistico dell'UE, produce statistiche europee sulla pesca dagli anni '50. Coprono i dati relativi alle catture di specie ittiche, agli sbarchi di prodotti della pesca, alla flotta peschereccia dell'UE e alla produzione e struttura della acquacoltura. Contribuiscono alla elaborazione e al monitoraggio delle politiche della politica comune della pesca. Tuttavia, le esigenze degli utenti si stanno evolvendo e queste statistiche potrebbero non essere più soddisfacenti. Eurostat vuole migliorare questa situazione e per farlo ha bisogno di input pubblici. La Commissione UE chiede il punto di vista professionale o personale sulle statistiche europee sulla pesca e sulle diverse opzioni per modificarle.

     Clicca qui e partecipa alla consultazione dal 20 luglio al 23 novembre 2020 rispondendo al questionario online.

Trasporti


  • Consultazione pubblica sul trasporto marittimo e per vie navigabili interne - diritti dei passeggeri (valutazione) 
    La Commissione europea sta effettuando una valutazione del regolamento (UE) n. 1177/2010 relativo ai diritti dei passeggeri che viaggiano via mare e per vie navigabili interne al fine di garantire un livello equivalente di protezione e assistenza ai passeggeri che viaggiano con il trasporto marittimo e per vie navigabili interne negli Stati Membri dell'Unione. Questa consultazione aiuterà la Commissione a contattare tutte le parti interessate alle quali chiederà di esprimere le loro opinioni su questioni relative al regolamento.

     
    Clicca qui e partecipa alla consultazione dal 3 luglio al 2 ottobre 2020 rispondendo al questionario online.

  • Consultazione pubblica sul trasporto in autobus – diritti dei passeggeri (valutazione)
    La Commissione europea sta effettuando una valutazione del regolamento (UE) n.181/2011 relativo ai diritti dei passeggeri nel trasporto effettuato con autobus che mira a garantire un livello equivalente di protezione e assistenza ai passeggeri nel trasporto effettuato con autobus negli Stati Membri. Questa consultazione aiuterà la Commissione a contattare tutte le parti interessate a cui chiederà di esprimere le loro opinioni su questioni relative al regolamento.

     Clicca qui e partecipa alla consultazione dal 3 luglio al 2 ottobre 2020 rispondendo al questionario online.

  • Consultazione pubblica sui diritti dei passeggeri del trasporto aereo – persone con disabilità/mobilità ridotta (valutazione) 
    La Commissione europea sta effettuando una valutazione del regolamento (CE) n.1107/2006 relativo ai diritti delle persone con disabilità e con mobilità ridotta nel trasporto aereo che mira a garantire un livello equivalente di protezione e assistenza ai passeggeri con disabilità o con mobilità ridotta negli Stati Membri. Questa consultazione aiuterà la Commissione a contattare tutte le parti interessate e chiederà loro di esprimere le loro opinioni su questioni relative al regolamento.

     
    Clicca qui e partecipa alla consultazione dal 3 luglio al 2 ottobre 2020 rispondendo al questionario online.


Servizi bancari e finanziari


  • Consultazione pubblica sulle imprese di assicurazione e di riassicurazione – revisione delle norme prudenziali (direttiva solvibilità II) 
    La Commissione europea sta lanciando una revisione degli elementi chiave del quadro prudenziale per le compagnie di assicurazione e di riassicurazione nell'UE (la cosiddetta Direttiva solvibilità II). Le consultazioni tecniche e le raccolte di dati in corso con le compagnie di assicurazione e di riassicurazione sono condotte dalla Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali. Questa consultazione pubblica consentirà alla Commissione di ottenere le opinioni e le prove delle parti interessate sugli obiettivi e le priorità generali della revisione del quadro europeo. Ciò include in particolare le questioni relative al ruolo degli assicuratori nel finanziamento a lungo termine dell'economia e nella fornitura di prodotti con garanzie a lungo termine ai loro clienti, alla loro trasparenza nei confronti del pubblico, alla protezione degli assicurati e al mercato unico europeo della assicurazione e ai rischi e alle opportunità emergenti (rischi climatici e ambientali, digitalizzazione e rischi informatici). Le risposte alla consultazione forniranno un contributo importante al processo di revisione della Commissione relativo al quadro di solvibilità II. Questa revisione terrà conto di tutti gli insegnamenti tratti dall'epidemia di Covid-19 e delle sue conseguenze negative sulle famiglie, le imprese e i mercati finanziari dell'UE. Gli intervistati sono incoraggiati a sostenere le loro risposte con quante più prove possibili.

     Clicca qui e partecipa alla consultazione dal 1 luglio al 21 ottobre 2020 rispondendo al questionario online.

 

consultazioni
Torna all'inizio del contenuto