Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Esplora contenuti correlati

Consultazioni europee nuove

Nuove consultazioni pubbliche promosse dalla Commissione europea - Ultima rilevazione: 24 giugno 2020

Leggi la sintesi della consultazione e partecipa anche tu!

Partecipa alle nuove consultazioni

Consultazioni in sintesi

Consultazione pubblica sul Programma di aiuti per la comunità turco-cipriota - valutazione


Cooperazione internazionale e sviluppo


Partecipa dal 22 giugno al 9 settembre 2020 rispondendo al questionario online: clicca qui

 

Lo scopo di questa consultazione è quello di chiedere un feedback sul programma di aiuti da tutte le parti interessate, nonché dal pubblico in generale. In particolare, chiede pareri sull'importanza del programma di aiuti dell'UE per il suo contributo ai progressi registrati nel periodo 2013-2018 nell'ambito delle aree e dei temi coperti dall'intervento dell'UE, come lo sviluppo e la ristrutturazione di infrastrutture (ad esempio, telecomunicazioni, trasporti, discariche, altre infrastrutture relative alla gestione delle risorse idriche e dei rifiuti solidi), promozione dello sviluppo sociale ed economico (ad esempio attraverso lo sviluppo rurale e agricolo, i servizi veterinari e fitosanitari, la protezione e il ripristino del patrimonio culturale materiale e immateriale, il sostegno agli scambi attraverso la linea verde). Il questionario è tradotto in turco per consentire ai beneficiari diretti del programma di fornire il proprio contributo.

Consultazione pubblica sulla possibilità di pesca per il 2021 nell'ambito della politica comune della pesca UE-CINA - Accordo doganale


Settore - Affari marittimi e pesca

Partecipa dal 17 giugno al 31 agosto 2020 rispondendo al questionario online: clicca qui

 

La consultazione permette a tutti i cittadini europei di esprimere un parere sulle modalità di fissazione dei livelli di sforzo di pesca e dei contingenti di pesca in base alla nuova politica comune della pesca e ai pareri scientifici sulla pesca sostenibile.

 

Consultazione pubblica sui prodotti farmaceutici: medicinali sicuri e convenienti (nuova strategia UE)


Settore - Sanità e salute pubblica

Partecipa dal 16 giugno al 15 settembre 2020 rispondendo al questionario online: clicca qui

I medicinali svolgono un ruolo importante nel garantire la diagnosi, il trattamento e la prevenzione delle malattie. Come cittadini in tutta l'UE ci aspettiamo di beneficiare della parità di accesso a terapie sicure, innovative e convenienti perché la nostra salute spesso dipende da loro. Se i trattamenti non sono disponibili a causa di carenze o semplicemente perché non possiamo permetterceli, la nostra salute può essere compromessa. La Commissione intende elaborare un piano che affronterà le attuali questioni di accesso, disponibilità e convenienza dei medicinali, promuovendo nel contempo l'innovazione sostenibile e sostenendo l'industria UE per rimanere innovatrice e leader mondiale. Mira anche a rafforzare l'attuale sistema e aiutarlo a rispondere alle minacce per la salute pubblica come la pandemia di coronavirus, senza compromettere la sicurezza dei pazienti. Questo piano sarà una nuova strategia farmaceutica per l'Europa, prevista per l'adozione entro la fine dell'anno. Al fine di garantire che tutte le possibili opinioni siano prese in considerazione nella progettazione di questa strategia e per garantire trasparenza e responsabilità, la Commissione invita tutte le persone o organizzazioni interessate a condividere le loro opinioni ed esperienze e contribuire allo sviluppo di un piano che metta gli europei al centro.

Consultazione pubblica sul Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione - valutazione finale (2014-2020)


Settore - Occupazione e affari sociali

Partecipa dal 10 giugno al 2 settembre 2020 rispondendo al questionario online: clicca qui

 

Lo scopo di questa consultazione pubblica online è di fornire al pubblico, nonché ai principali soggetti interessati, la possibilità di affermare se ritengono che l'UE dovrebbe fornire assistenza ai lavoratori in esubero. Coloro che hanno maggiore familiarità con i dettagli del FEG possono anche esprimere la propria opinione sulla misura in cui credono di aver raggiunto ciò che si prefiggeva di raggiungere (la sua efficacia), se i risultati sono stati raggiunti senza spendere una somma sproporzionata di denaro (la sua efficienza), se il FEG continua ad avere senso di esistere (la sua pertinenza) e se è opportuno considerando l'esistenza di altre fonti di finanziamento o di sostegno a livello nazionale e dell'UE (la sua coerenza). I dati dell'indagine contribuiranno alla valutazione del FEG scoprendo se è necessario che l'UE fornisca questo tipo di sostegno ai lavoratori che hanno perso il lavoro e se ha effettivamente aiutato le persone che hanno beneficiato del supporto. Sebbene esista già una proposta per il FEG per il periodo 2021-2027, questi risultati possono ancora aiutare la CE a capire cosa funziona bene e cosa no e in che modo l'opinione pubblica percepisce l'esistenza del FEG.

 

Consultazione pubblica sul Mercato unico: nuovo strumento complementare per rafforzare l'applicazione della concorrenza


Settore - Concorrenza

Partecipa dal 3 giugno all'8 settembre 2020 rispondendo al questionario online: clicca qui

L'esperienza di applicazione della Commissione e delle autorità nazionali garanti della concorrenza e il processo di riflessione sull'adeguatezza delle norme di concorrenza esistenti hanno contribuito a identificare alcuni problemi strutturali di concorrenza che le regole europee non sono in grado di affrontare o che non possono affrontare nel modo più efficace. L'obiettivo di questa consultazione è raccogliere opinioni delle parti interessate su due aspetti. In primo luogo, le parti interessate sono invitate a fornire le loro opinioni sull'opportunità di un nuovo strumento di concorrenza per garantire mercati equi e competitivi al fine di offrire prezzi più bassi e una qualità più elevata, nonché una maggiore scelta e innovazione per i consumatori europei. In secondo luogo, le parti interessate sono invitate a fornire le loro opinioni sulle caratteristiche che un nuovo strumento di concorrenza dovrebbe avere al fine di affrontare i problemi strutturali della concorrenza in modo tempestivo ed efficace. La Commissione sta esplorando, nel contesto del pacchetto Digital Services Act, le regole ex ante per garantire che i mercati caratterizzati da grandi piattaforme con effetti di rete significativi che agiscono come gatekeeper, rimangano equi e contendibili per gli innovatori, le imprese e il nuovo mercato partecipanti. Nell'ambito di tale processo, la Commissione ha avviato una consultazione al fine di ottenere pareri sull'inquadramento, sulla portata, sui problemi specifici percepiti e sulle implicazioni, la definizione e i parametri per affrontare le possibili questioni derivanti dal potere economico di piattaforme gatekeeper digitali di grandi dimensioni. Pertanto, i lavori su un nuovo strumento di concorrenza proposto e sulle regole ex ante si completano a vicenda. Il lavoro sulle due valutazioni di impatto sarà condotto in parallelo al fine di garantire un risultato coerente. In tale contesto, la Commissione prenderà in considerazione il feedback ricevuto da entrambe le consultazioni.

Consultazione pubblica sul Pacchetto legge sui servizi digitali: strumento di regolamentazione ex ante di piattaforme online molto grandi che fungono da gatekeeper


Settore - Economia e società digitale

Partecipa dal 2 giugno all'8 settembre 2020 rispondendo al questionario online: clicca qui

 

La Commissione ha avviato questa consultazione pubblica aperta per raccogliere informazioni e offrire a tutte le parti interessate la possibilità di fornire le loro opinioni e il loro contributo su una serie di questioni relative alla legge sui servizi digitali, nonché su argomenti correlati. In particolare:

  1. Come proteggere efficacemente gli utenti online
  2. Revisione del regime di responsabilità dei servizi digitali in qualità di intermediari?
  3. Quali problemi derivano dal potere gatekeeper delle piattaforme digitali
  4. Altre questioni e opportunità emergenti, tra cui pubblicità online e contratti intelligenti
  5. Come affrontare le sfide relative alla situazione delle persone che offrono servizi attraverso piattaforme online
  6. Quale governance per rafforzare il mercato unico dei servizi digitali?

Le questioni trattate nel primo pilastro del pacchetto Digital Services Act sono per lo più trattate nei moduli 1, 2, 4 e 6.

Consultazione pubblica sulla Legge sui servizi digitali: approfondimento del mercato interno e chiarimento delle responsabilità per i servizi digitali


Settore - Economia e società digitale

Partecipa dal 2 giugno all'8 settembre 2020 rispondendo al questionario online: clicca qui

 

La Commissione ha annunciato nella comunicazione "Dare forma al futuro digitale dell'Europa" un pacchetto sulla legge sui servizi digitali, che comprende una proposta di norme nuove e riviste per approfondire il mercato unico dei servizi digitali, aumentando e armonizzando le responsabilità delle piattaforme online e dei servizi della società della informazione fornitori e rafforzare la supervisione delle politiche dei contenuti delle piattaforme nell'UE. Questa consultazione serve per raccogliere informazioni e offrire a tutte le parti interessate la possibilità di fornire le loro opinioni e il loro contributo su una serie di questioni relative alla legge sui servizi digitali, nonché su argomenti correlati. In particolare:

  1. Come proteggere efficacemente gli utenti online
  2. Revisione del regime di responsabilità dei servizi digitali in qualità di intermediari?
  3. Quali problemi derivano dal potere gatekeeper delle piattaforme digitali
  4. Altre questioni e opportunità emergenti, tra cui pubblicità online e contratti intelligenti
  5. Come affrontare le sfide relative alla situazione delle persone che offrono servizi attraverso piattaforme online
  6. Quale governance per rafforzare il mercato unico dei servizi digitali?

Le questioni trattate nel primo pilastro del pacchetto Digital Services Act sono per lo più trattate nei moduli 1, 2, 4 e 6.

 

 

 

consultazioni
Torna all'inizio del contenuto