Centro di assistenza per il riconoscimento delle qualifiche professionali

Il Centro di assistenza per il riconoscimento delle qualifiche professionali, istituito dalla Direttiva 2005/36/CE, opera presso il Dipartimento per le Politiche Europee.

In questa pagina trovate informazioni:

Cosa fa il Centro di assistenza

  • Assicura ai cittadini e ai centri di assistenza degli altri Stati membri informazioni utili sul riconoscimento delle qualifiche professionali, ai fini dello stabilimento o dell'esercizio temporaneo e occasionale della professione, e sulla legislazione italiana che disciplina le professioni e il loro esercizio.

    In particolare il Centro di assistenza fornisce informazioni in merito ai seguenti punti:
    - l'Autorità a cui rivolgersi per ottenere il riconoscimento della propria qualifica professionale per esercitare la stessa professione stabilmente oppure temporaneamente e occasionalmente in un altro Stato membro;
    - l'iter da seguire per il riconoscimento della qualifica o per l'esercizio della professione temporaneamente e occasionalmente;
    - le professioni soggette a preventiva verifica della propria qualifica professionale per l'esercizio temporaneo e occasionale della professione;
    - come richiedere la tessera professionale europea e per quali professioni;
    - se una professione è regolamentata in Italia o in un altro Stato membro; 
    - la normativa che si applica ai cittadini non europei.

  • Informa i cittadini, cooperando con il centro di assistenza dello Stato di origine, con le autorità competenti e con il Punto di contatto unico, su eventuali ulteriori adempimenti previsti dalla normativa italiana per l'esercizio della professione a seguito del riconoscimento della qualifica professionale o per l'esercizio temporaneo e occasionale della professione.

Il Centro di assistenza fornisce le informazioni anche in lingua inglese.

Si fa presente che i titoli di studio conseguiti all'estero non hanno valore legale in Italia. Pertanto, qualora i suddetti titoli debbano essere utilizzati nel nostro paese in vari ambiti (ad esempio per l'accesso a pubblici concorsi, iscrizione a corsi di formazione, iscrizione ai Centri per l'impiego, assegnazione di borse di studio e altri benefici), è necessario chiederne il riconoscimento.

Per informazioni sul riconoscimento dei titoli di studio conseguiti in un altro Stato occorre rivolgersi al Ministero dell'Istruzione, oppure al Ministero dell'Università e Ricerca per i titoli accademici.

Per informazioni sul riconoscimento in un altro Stato dei titoli di studio conseguiti in Italia occorre rivolgersi alla rete ENIC\NARIC.  

Come richiedere l'assistenza del Centro 

Per le richieste di assistenza deve essere utilizzato esclusivamente il Modulo di richiesta per informazioni relative al riconoscimento delle qualifiche professionali debitamente compilato in tutti i suoi campi. Nel modulo, il richiedente deve precisare se intende chiedere il riconoscimento per il diritto di stabilimento o ricevere informazioni per l'esercizio temporaneo e occasionale della professione.

Il modulo di richiesta deve essere inviato esclusivamente via email al seguente indirizzo: 
centroassistenzaqualifiche@politicheeuropee.it 

Il Centro di assistenza risponde entro 30 giorni lavorativi dalla ricezione del modulo.

In caso di esigenza di integrazioni o di chiarimenti su quanto riportato nel modulo oppure nel caso in cui la richiesta è particolarmente complessa e necessita di un approfondimento di istruttoria, il Centro può valersi di un termine più lungo ed entro 15 giorni dal ricevimento del modulo comunica al richiedente la nuova scadenza.

I Centri assistenza per il riconoscimento delle qualifiche professionali degli  Stati membri sono elencati sul sito della Commissione europea


"Aiutaci a migliorare": valuta il servizio, la tua opinione è importante!

Torna all'inizio del contenuto