Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Esplora contenuti correlati

Commissione europea

La Commissione europea è l’istituzione che rappresenta e tutela, in piena indipendenza, gli interessi generali dell’Unione. Ogni cinque anni, entro sei mesi dalle elezioni del Parlamento europeo, viene nominata una nuova Commissione. Questa è composta da 28 commissari (uno per ciascuno Stato dell'UE) sotto la direzione di un presidente che assegna le diverse competenze politiche. È da ricordare infatti che finché non sarà completata la procedura della Brexit gli Stati dell'UE resteranno formalmente 28.

Ogni anno la Commissione pubblica il proprio programma di lavoro insieme a tutti i documenti strategici in cui vengono illustrate le attività future e quelle già realizzate.

Il programma infatti stabilisce un piano d’azione per i 12 mesi successivi e indica come la Commissione intende tradurre in pratica le priorità politiche definite dal suo presidente. Il programma si colloca in una prospettiva pluriennale per consentire alle parti interessate e alle altre istituzioni dell'UE di pianificare la loro collaborazione con la Commissione.

La Commissione assolve quattro funzioni principali:

  • propone gli atti legislativi al Parlamento e al Consiglio dell'Unione;
  • dirige ed esegue le politiche comuni dell'Unione e assegna i finanziamenti europei;
  • esercita un controllo generale sulla corretta applicazione del diritto dell'UE, fatte salve le prerogative della Corte di Giustizia;
  • rappresenta l'Unione Europea a livello internazionale, per esempio nei negoziati con paesi terzi per la conclusione di accordi, fatte salve le prerogative del Presidente del Consiglio europeo.

La Commissione ha sede a Bruxelles, ma ha uffici anche a Lussemburgo, rappresentanze in tutti i Paesi dell'UE e delegazioni in molte capitali del mondo. In Italia, i suoi uffici  si trovano a Roma e a Milano.

Il Presidente della Commissione europea è il lussemburghese Jean-Claude Juncker, in carica dal 1° novembre 2014.

Importante figura all'interno della Commissione europea è quella dell'Alto Rappresentante dell'Unione per gli Affari esteri e la politica di sicurezza, ruolo ricoperto dall'italiana Federica Mogherini dal 2014.

L'Alto Rappresentante è nominato dal Consiglio europeo per un periodo di cinque anni e la sua nomina deve essere sottoposta al voto di approvazione del Parlamento. I suoi compiti sono quelli di rappresentare l'UE nelle sedi internazionali, contribuire all'elaborazione e la politica estera e di sicurezza comune dell'Unione, attuarla e dirigere, in qualità di vicepresidente,  le relazioni esterne della Commissione europea.

Torna all'inizio del contenuto