Esplora contenuti correlati

Commissione europea

La Commissione europea rappresenta e tutela, in piena indipendenza, gli interessi generali dell’Unione. Viene nominata ogni cinque anni entro sei mesi dalle elezioni del Parlamento europeo ed è composta da 28 commissari (uno per ciascuno Stato dell’UE) sotto la direzione di un presidente che assegna le diverse competenze politiche.

Il numero dei commissari resterà invariato finché la procedura della Brexit non sarà completata.

La Commissione pubblica regolarmente una serie di documenti strategici:

  • I piani strategici sono documenti di programmazione che definiscono gli obiettivi specifici dei servizi della Commissione per un periodo di cinque anni volti al conseguimento degli obiettivi politici generali fissati dal presidente della Commissione.
  • Il programma di lavoro indica come la Commissione intende tradurre in pratica le priorità politiche. Si colloca in una prospettiva pluriennale per consentire alle parti interessate e alle altre istituzioni dell'UE di pianificare la loro collaborazione con la Commissione.
  • Inoltre, i servizi della Commissione elaborano annualmente dei piani di gestione per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti nei piani strategici.
  • Infine, ogni servizio della Commissione elabora una relazione annuale di attività sui risultati ottenuti, le iniziative adottate e le risorse finanziarie e umane investite durante l’anno.

La Commissione assolve quattro funzioni principali:

  • propone gli atti legislativi al Parlamento e al Consiglio dell’Unione;
  • gestisce le politiche comuni dell’Unione e assegna i finanziamenti europei;
  • garantisce che il diritto dell’UE sia correttamente applicato, fatte salve le prerogative della Corte di Giustizia;
  • rappresenta l’UE sulla scena internazionale, per esempio nei negoziati con paesi terzi per la conclusione di accordi, fatte salve le prerogative del Presidente del Consiglio europeo.

La Commissione ha sede a Bruxelles, ma ha uffici anche a Lussemburgo, rappresentanze in tutti gli Stati membri e delegazioni in molte capitali di paesi terzi. In Italia, i suoi uffici si trovano a Roma e a Milano.

Attualmente, il presidente della Commissione europea è il lussemburghese Jean-Claude Juncker, in carica dal 1° novembre 2014.

L’Alto Rappresentante dell’Unione per gli Affari esteri e la politica di sicurezza svolge un ruolo importante all’interno della Commissione europea. La nomina spetta al Consiglio europeo che la sottopone all'approvazione del Parlamento. L’Alto Rappresentante resta in carica cinque anni; egli rappresenta l’UE nelle sedi internazionali, contribuisce all’elaborazione e all’attuazione della politica estera e di sicurezza comune dell’Unione. In qualità di vice presidente, coordina le relazioni esterne della Commissione europea. Da novembre 2014, l’incarico è affidato all’italiana Federica Mogherini.

Il 16 luglio 2019 il Parlamento europeo ha eletto Ursula von der Leyen futura presidente della Commissione europea. È la prima donna a ricoprire tale ruolo. Ursula von der Leyen ha selezionato un gruppo di commissari sulla base delle candidature proposte dai capi di Stato o di governo.Il Parlamento europeo deve approvare la nuova Commissione europea nel suo complesso affinché quest'ultima entri in carica.

Torna all'inizio del contenuto