Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Consiglio Affari Generali, 18 novembre 2022

18 novembre 2022

Il Consiglio Affari Generali dell'UE si è riunito a Bruxelles il 18 novembre 2022. Per l'Italia era presente il Ministro Raffaele Fitto. Di seguito i punti toccati:

Consiglio europeo di dicembre

Avviati i preparativi per la riunione del Consiglio europeo del 15 e 16 dicembre 2022 dove i capi di Stato e di governo dei Paesi UE discuteranno della guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina, di sicurezza e difesa dell'UE e delle relazioni con il vicinato meridionale.

Valori dell'Unione in Ungheria

Tenuta un'audizione nell'ambito della procedura di cui all'articolo 7, paragrafo 1, TUE relativa all'Ungheria. L'audizione ha riguardato tutte le questioni sollevate dal Parlamento europeo nella sua proposta motivata del settembre 2018 che ha avviato la procedura e, in particolare, la lotta alla corruzione, comprese le recenti misure attuate dall'Ungheria, l'indipendenza della magistratura, il funzionamento del sistema costituzionale ed elettorale, la libertà dei media e i diritti LGBTIQ.

Relazioni UE-Regno Unito

Valutato lo stato di avanzamento delle relazioni UE-Regno Unito e, in particolare, dell'attuazione dell'accordo di recesso con riferimento al protocollo su Irlanda/Irlanda del Nord.

Programmazione legislativa

La Commissione europea ha presentato il suo programma di lavoro per il 2023. E' seguito uno scambio di opinioni sulle priorità delle istituzioni dell'UE fino alle elezioni del Parlamento europeo del 2024.

Conferenza sul futuro dell'Europa

Affrontato l'ultimo stato di avanzamento del seguito della Conferenza sul futuro dell'Europa, compresi il programma previsto e la preparazione dell'evento di feedback.

Sicurezza informatica

Il Consiglio ha adottato oggi la sua posizione su un progetto di regolamento inteso a garantire un livello comune elevato di cibersicurezza in tutte le istituzioni e in tutti gli organi e gli organismi dell'UE. Le misure sono state proposte dalla Commissione nel marzo 2022 a fronte di un aumento significativo del numero di sofisticati attacchi informatici che hanno interessato la pubblica amministrazione dell'UE negli ultimi anni. Sono intese a migliorare la resilienza e le capacità di risposta agli incidenti di tutte le entità dell'UE e ad affrontare le disparità nel loro approccio creando un quadro comune. Leggi il comunicato del Consiglio 

Conferenza sul futuro dell'Europa

Il Consiglio ha deciso di autorizzare l'avvio di negoziati con l'Albania, la Bosnia-Erzegovina, il Montenegro e la Serbia per ampliare gli accordi sulla cooperazione con Frontex. Tali accordi consentiranno all'agenzia di assistere questi paesi nei loro sforzi per gestire i flussi migratori, contrastare l'immigrazione clandestina, combattere la criminalità transfrontaliera in tutto il loro territorio e consentire al personale di Frontex di effettuare verifiche di frontiera e registrazione delle persone.
Leggi il comunicato del Consiglio 

(fonte: Consiglio dell'Unione Europea)

Consiglio Affari generali , Ungheria , Stato di diritto , Conferenza sul futuro dell'Europa , Ucraina , Sicurezza informatica , migrazioni , Frontex , brexit
Torna all'inizio del contenuto