Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Esplora contenuti correlati

Riunione CIAE a Palazzo Chigi

15 novembre 2019

Si è svolto il 15 novembre 2019 il Comitato interministeriale per gli Affari Europei (CIAE), per la prima volta presieduto dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. I lavori organizzati dal Ministro per gli Affari Europei, Vincenzo Amendola, hanno riguardato i seguenti temi all'ordine del giorno:

QUADRO FINANZIARIO PLURIENNALE 2021 - 2027

I Ministri hanno avuto uno scambio di vedute sul bilancio UE per i prossimi sette anni. Nel corso della discussione sono stati esaminati gli esiti del Consiglio europeo di ottobre e le priorità italiane in vista del Consiglio europeo del 12-13 dicembre 2019. L'Italia sostiene un quadro finanziario pluriennale ambizioso per realizzare gli obiettivi dell'Agenda Strategica dell'UE 2019-2024 e bilanciato tra politiche tradizionali, come la Coesione e la Politica Agricola Comune, e le nuove priorità (come ad esempio, l'innovazione e l'agenda digitale, la migrazione e la gestione delle frontiere, i fondi per il vicinato e il resto del mondo).

GREEN DEAL EUROPEO

Il Comitato interministeriale ha discusso le priorità italiane nell'ambito del Green Deal europeo, incluse le misure per assicurare una transizione equa per tutti i cittadini e le imprese e concordato di proseguire i lavori a livello tecnico, nel contesto dell'obiettivo di promuovere tali priorità a livello europeo.

POLITICA DELLA CONCORRENZA

I Ministri hanno discusso della recente iniziativa franco-polacco-tedesca relativa alla modernizzazione della politica di concorrenza dell'UE e, più in generale, del fitness check delle politiche della concorrenza. L'Italia sostiene la creazione e il potenziamento di catene di valore strategiche UE e un rafforzamento della parità di condizioni per gli operatori europei a livello globale senza compromettere il funzionamento del Mercato Unico a garanzia di tutte le imprese europee, incluse le PMI.

COMPLETAMENTO DELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA

Il Comitato è stato aggiornato sugli esiti dell'Eurogruppo del 7 novembre scorso dove si è discusso anche del trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità), del sistema europeo di assicurazione dei depositi (EDIS) e dello Strumento di bilancio per la convergenza e la competitività (BICC).

Comitato Interministeriale per gli Affari Europei del 15 novembre 2019 -Galleria fotografica

Quadro finanziario pluriennale , Concorrenza , Green Deal
Torna all'inizio del contenuto