Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Legge europea 2018

5 dicembre 2018

La legge 3 maggio 2019, n. 37 (Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione Europea - Legge europea 2018) è stata definitivamente approvata dal Senato, in terza lettura, il 16 aprile 2019 e pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 109 dell'11 maggio 2019.

Le sue disposizioni entrano in vigore il 26 maggio 2019.

***

Il testo, licenziato dal Consiglio dei Ministri il 6 settembre 2018, è stato approvato in prima lettura dal Senato lo scorso 5 dicembre, poi dalla Camera dei Deputati il 12 marzo 2019, prima di ritornare all'esame del Senato per il via libera definitivo.

Il provvedimento, per effetto delle modificazioni e integrazioni apportate in prima e in seconda lettura, si compone di 22 articoli con i quali: 

  • si affrontano 6 procedure di infrazione e 4 casi EU-Pilot;
  • si risolvono 2 casi di aiuti di Stato illegali;
  • si attuano 2 direttive già scadute;
  • si adegua l'ordinamento nazionale a 5 regolamenti europei
  • si dà esecuzione a un accordo internazionale in materia di mandato di arresto europeo e procedure di consegna tra Stati membri 


Tra i contenuti della Legge europea si segnala:

  • la nuova definizione di "legalmente stabilito", in materia di riconoscimento delle qualifiche professionali: il legittimo stabilimento in uno Stato membro, presupposto per l'esercizio della professione, va riferito non al luogo di residenza del professionista, ma al luogo in cui questi esercita in via stabile la professione
  • l'inserimento del tirocinio di adattamento, in alternativa alla prova attitudinale, tra le misure compensative che possono essere prescritte, ai fini del riconoscimento del titolo professionale, dall'autorità competente dello Stato membro ospitante, nei casi specifici in cui la scelta della misura compensativa è rimessa all'autorità, in deroga al principio generale che lascia tale scelta al richiedente. Tali misure sono previste in caso di discordanze tra la formazione seguita dal professionista nello Stato di provenienza e quella richiesta nello Stato ospitante. Finora, la misura prevista era solo la prova attitudinale
  • le minori incompatibilità per quanto riguarda la professione di agente d'affari in mediazione. L'attuale regime è stato contestato dalla Commissione europea in quanto limiterebbe fortemente le attività che un agente immobiliare può svolgere e non rispetterebbe i principi di necessità e proporzionalità richiesti per le restrizioni all'accesso ad una professione
  • i tempi più certi per il pagamento delle imprese nei contratti di appalto con la Pubblica amministrazione: la norma consentirà il rispetto del termine di pagamento di 30 giorni previsto dalla direttiva dell'Unione Europea
  • l'estensione delle regole del mandato di arresto europeo alla Norvegia e all'Islanda: la norma avrà l'effetto di semplificare le procedure per perseguire efficacemente i ricercati italiani fuggiti in quei Paesi o di consegnare alla i ricercati norvegesi o islandesi fuggiti in Italia
  • l'attribuzione ad un'Autorità indipendente (all'ART, anziché all'ENAC) della soluzione delle controversie sui diritti aeroportuali tra l'autorità aeroportuale e l'imprenditore che gestisce i servizi dell'aeroporto: la norma dovrebbe avere ripercussioni positive indirette sui prezzi finali dei biglietti aerei
  • le modifiche alla disciplina IVA dei servizi accessori (trasporto, assicurazione, etc..) dei beni in franchigia: la norma dovrebbe avere ripercussioni positive sui prezzi dei beni importati in Italia da altri Stati membri e dei beni italiani oggetto di esportazioni in altri Stati membri.
  • il recepimento dello stop al "geoblocking" per permettere lo shopping online all'interno dell'Unione Europea senza restrizioni basate sul Paese di provenienza. L'Antitrust si occuperà dell'applicazione del regolamento, mentre il Centro nazionale della rete europea dei consumatori (European consumer centres network, ECC-Net) avrà il compito di assistere i consumatori nelle controversie con i professionisti
  • la previsione di "eccezioni al diritto d'autore" al solo fine di migliorare l'accessibilità o la qualità delle versioni esistenti di libri e altri tipi di pubblicazioni, compresi gli spartiti musicali, su qualsiasi supporto, anche in formato audio e digitale, alle persone non vedenti, con disabilità visive o altre difficoltà nella lettura di testi a stampa
  • la previsione di responsabilità per i danni derivanti da una cattiva gestione dei rifiuti nucleari o radioattivi: in via principale, dei produttori di combustibile esaurito o di rifiuti radioattivi e dei soggetti titolari di autorizzazioni per attività o impianti connessi alla gestione di combustibile esaurito o di rifiuti radioattivi; in via sussidiaria, dello Stato


Procedure di infrazione (6)

  • 2018/2175 - Non conformità alla Direttiva 2013/55/UE su riconoscimento delle qualifiche professionali (stadio della procedura: messa in mora ex art. 258 TFUE)
  • 2017/2090 - Compatibilità del Decreto legislativo n. 56 del 19 aprile 2017 (correttivo appalti) con la direttiva 2011/7/UE relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali (stadio della procedura: parere motivato ex art. 258 TFUE)
  • 2014/4187 - Attuazione della direttiva 2009/12/CE sui diritti aeroportuali (stadio della procedura: parere motivato ex art. 258 TFUE)
  • 2018/4000 - Regime IVA applicato ai servizi accessori all'importazione di beni in franchigia (stadio della procedura: messa in mora ex art. 258 TFUE)
  • 2018/0354 - Mancato recepimento della direttiva (UE) 2017/1564 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 settembre 2017, relativa a taluni utilizzi consentiti di determinate opere e di altro materiale protetto da diritto d'autore e da diritti connessi a beneficio delle persone non vedenti, con disabilità visive o con altre difficoltà nella lettura di testi a stampa, e che modifica la direttiva 2001/29/CE l'armonizzazione di taluni aspetti del diritto d'autore e dei diritti connessi nella società dell'informazione (stadio della procedura: stadio di messa in mora ex art. 258 TFUE)
  • 2018/2021 - Non corretta trasposizione della direttiva 2011/70/EURATOM che istituisce un quadro comunitario per la gestione responsabile e sicura del combustibile nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi (stadio della procedura: stadio di messa in mora ex art. 258 TFUE)


Casi EU-pilot (4)

  • 2079/11/EMPL - lettori di madrelingua straniera
  • 8002/15/GROW - criteri di rilascio di concessioni relative alle rivendite di tabacchi
  • 8718/16/ENVI - non corretta attuazione della direttiva 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • 9180/17/ENVI - sfalci e potature


Casi di aiuti di Stato illegali (2)

  • Caso State Aid 50464 2018/N - abrogazione dell’aiuto di Stato individuale alla ISIAMED
  • Caso State Aid 48926 (2017/N) - abrogazione delle disposizioni recanti l'estensione del periodo di incentivazione per gli impianti a biomasse, biogas e bioliquidi


Direttive già scadute (2)

  • 2017/1564 - taluni utilizzi consentiti delle opere e di altro materiale protetto da diritto d'autore e da diritti connessi a beneficio delle persone non vedenti, con disabilità visive o con altre difficoltà nella lettura di testi a stampa. Sulla direttiva (scaduta l’11 ottobre 2018)
  • 2017/1572 - principi e le linee guida relativi alle buone prassi di fabbricazione dei medicinali per uso umano (scaduta il 31 marzo 2018)


Regolamenti europei (5)

  • 2018/302 - misure volte a impedire i blocchi geografici ingiustificati e altre forme di discriminazione basate sulla nazionalità, sul luogo di residenza o sul luogo di stabilimento dei clienti nell'ambito del mercato interno - designazione delle autorità competenti
  • 952/2013 - termini di prescrizione delle obbligazioni doganali
  • 1031/2010 - tempi, gestione e altri aspetti della vendita all'asta delle quote di emissioni dei gas a effetto serra 
  • 745/2017 - dispositivi medici, designazione dell'autorità competente
  • 746/2017 - dispositivi medici diagnostici in vitro, dell'autorità competente
legge europea
Torna all'inizio del contenuto