Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Conferenza sul futuro dell'Europa, prima riunione 2022 dei panel dei cittadini europei

10 gennaio 2022

@  Brahim MaaradPrima riunione del nuovo anno dei panel dei cittadini europei della Conferenza sul futuro dell'Europa. Varsavia ha ospitato dal 7 al 9 gennaio 2022 la terza e ultima sessione del panel dedicato ai cambiamenti climatici, all'ambiente e alla salute.

I membri dei panel hanno formulato le proprie raccomandazioni su cinque aree:

  • Modi migliori di vivere
  • Proteggere il nostro ambiente e la nostra salute
  • Riorientare la nostra economia
  • Ridimensionamento della sovrapproduzione e del consumo eccessivo
  • Prendersi cura di tutti

I partecipanti hanno votato 64 raccomandazioni - 51 delle quali sono state approvate, mentre 13 non hanno raggiunto la soglia di sostegno necessaria fissata al 70%. Leggi le raccomandazioni (in inglese)


Modi migliori di vivere

I membri del panel hanno raccomandato di fornire sussidi dell'UE per l'agricoltura biologica, a sostegno dell'agricoltura verticale, in cui le colture vengono coltivate a strati l'una sull'altra. Sempre secondo il panel, l'UE dovrebbe stabilire standard minimi per la qualità degli alimenti nelle mense scolastiche e la produzione alimentare dovrebbe entrare a far parte delle materie di studio nell'educazione pubblica.

Un'altra raccomandazione proposta, riguarda l'istituzione di una direttiva dell'UE per lo sviluppo urbano di città più verdi; i partecipanti hanno chiesto anche un maggiore sostegno per i ciclisti e nuovi investimenti in nuove piste ciclabili.

Proteggere il nostro ambiente e la nostra salute

I partecipanti hanno chiesto inoltre un sistema di etichettatura unificato, che indichi l'impronta ecologica totale dei prodotti acquistati nell'UE, nonché etichette che segnalino l'uso di sostanze ormonali nei prodotti alimentari.

I cittadini hanno chiesto inoltre, tasse più elevate sui cibi malsani per scoraggiarne il consumo e un sistema di punteggio europeo per i cibi sani.

I membri del panel hanno raccomandato una drastica riduzione dell'uso di pesticidi e fertilizzanti chimici. Con lo scopo di proteggere la biodiversità, è stata proposta l'estensione delle aree protette e un rapido e massiccio rimboschimento. I partecipanti hanno chiesto anche la graduale eliminazione dell'allevamento intensivo di animali.

Reindirizzare la nostra economia e i nostri consumi

I relatori hanno raccomandato che l'UE consenta un uso più duraturo dei prodotti, attraverso l'estensione delle garanzie e la fissazione di un prezzo massimo per i pezzi di ricambio.

Sempre secondo i partecipanti, l'UE dovrebbe imporre standard di produzione ambientali più rigorosi, applicabili anche ai prodotti d'importazione, congiuntamente all'introduzione di misure per limitare la pubblicità di prodotti dannosi per l'ambiente.

Ridimensionare la sovrapproduzione e il consumo eccessivo

I partecipanti hanno chiesto che l'UE renda obbligatori i filtri per la CO2, in particolare per le centrali elettriche a carbone. L'obiettivo è quello di combattere l'inquinamento imponendo multe a chi inquina e riducendo l'importazione di merci che non soddisfano gli standard di impronta ecologica dell'UE.

Prendersi cura di tutti

I membri dei panel hanno suggerito una modifica ai trattati dell'UE, per introdurre una base giuridica in grado di svolger una maggiore azione dell'UE sulla salute. L'assistenza sanitaria all'interno dell'UE dovrebbe essere della stessa qualità e a costi equi per i cittadini. I partecipanti al panel hanno suggerito la creazione di una nuova agenzia europea per negoziare migliori prezzi dei farmaci per tutti gli Stati membri.

I prodotti sanitari femminili, dovrebbero cessare di essere considerati beni di lusso con tassazioni extra. Per promuovere una miglior comprensione della salute, i paesi dell'UE dovrebbero includere nei loro programmi scolastici l'educazione alla salute mentale e quella sessuale.

Testimonianze

L'agenzia Ansa ha raccolto le osservazioni di due giovani partecipanti italiane al panel di Varsavia.

Federica Fendoni, 18enne studentessa di Sanremo, ha commentato la proposta "per distinguere tra cibo salutare e cibo meno salutare". Spiega: "Credo sia importante per rendere la popolazione più cosciente di cosa mangia e se i prodotti fanno bene al proprio corpo. L'informazione sui prodotti è quindi fondamentale per sapere cosa si mangia e perché. Dovrebbero esserci incentivi per il consumo di alimenti salutari, esponendoli in maniera più visibile sugli scaffali dei supermercati e nelle pubblicità. Inoltre i consumatori e i produttori dovrebbero avere più incentivi economici così che i prezzi si abbassino.

Silvia Casisi, studentessa 17enne di Udine, si sofferma invece sul tema della salute mentale. "La proposta principale è stata quella di promuovere in tutti gli Stati UE una settimana dedicata alla salute psicologica delle persone per fare prevenzione. Abbiamo bisogno di parlare di questo tema nelle scuole, per evitare i pregiudizi ed avere un dibattito più aperto sul tema".

Prossimi appuntamenti

I rappresentanti del panel presenteranno e discuteranno le proprie raccomandazioni durante la prossima conferenza plenaria del 21-22 gennaio 2022 a Strasburgo.

(fonti: Parlamento europeo, Ansa)
(foto: Brahim Maarad, via Twitter
)

Conferenza sul futuro dell'Europa
Torna all'inizio del contenuto