Tag "nomine UE"

da 1 a 8 - Totale: 8

2 dicembre 2016

L'Italia e le nomine UE

Il Sottosegretario Gozi replica a La Stampa sulla presenza italiana in Europa. "Si possono avere opinioni diverse su tutto, ma non sui numeri. E su questo i numeri parlano chiaro. L'Europa ha bisogno di un'Italia forte per cambiare. E io credo nella possibilità per il nostro Paese di fare un eccellente lavoro di squadra in Europa"

nomine UE

5 novembre 2014

"Archiviata l'austerità eviteremo la bocciatura grazie alle riforme fatte"

«La mancata crescita è il frutto dell'austerità imposta fino ad oggi dalla Commissione uscente, occorre cambiare passo, puntare su crescita e occupazione». Lo spiega il Sottosegretario Gozi in una intervista a la Repubblica. "Con le recenti nomine dimostriamo che a Bruxelles si parla sempre di più italiano. Ora, speriamo anche nel cambio delle politiche"

nomine UE

2 settembre 2014

"Il capo della Bce è stato chiaro: stop interpretazioni, ora c'è da fare"

"Il discorso di Mario Draghi a Jackson Hole è stato chiaro. C'è poco da interpretare e molto da fare, per risollevare l'Italia e la Ue dalla crisi", spiega all'Avvenire il Sottosegretario Gozi. "Subito il piano investimenti UE annunciato da Juncker. Con Francia, identità vedute per ridurre malessere sociale. Germania un modello da seguire sul lavoro"

crescita , nomine UE , piano investimenti

26 agosto 2014

"Europa: il crimine è l'Italia che restituisce il 60 per cento dei fondi per l'occupazione"

Intervistato da Style, il magazine del Corriere della Sera, il Sottosegretario Gozi, interviene sui principali temi europei. Immigrazione: "Più risorse per Frontex e più impegno degli altri governi". Euro: "Si può uscire, ma avremmo una quantità sicura di svantaggi". Italia e UE: "Eravamo marginali. Adesso siamo un Paese che dà un nuovo orientamento politico".

nomine UE , immigrazione , mare nostrum , fondi europei , crescita

20 agosto 2014

«Serve una politica della produzione. La UE di tecnocrati e parametri è finita»

Il Sottosegretario Gozi, intervistato dal Messaggero, sottolinea che "non chiediamo flessibilità per noi ma per l'Unione: l'attuale modello economico è fallito. Anche a Berlino". E sulla candidatura del Ministro Mogherini? "Siamo convinti che diventerà Alto rappresentante, c'è un patto tra Ppe e Pse".

flessibilità , crescita , presidenza italiana , mare nostrum , Frontex , nomine UE

13 agosto 2014

Gozi: "Non abbiamo bisogno di nessun soccorso azzurro"

"Va fatto un lavoro di fondo attraverso riforme strutturali", spiega il Sottosegretario Gozi alla Stampa, sulle quali "la maggioranza in Parlamento sarà disposta a confrontarsi con tutte le forze di opposizione e anche con Forza Italia". Juncker? "A settembre chiederemo come dar seguito a impegni di giugno". Candidatura Mogherini? "Nessun piano B".

nomine UE , articolo 18 , crescita

2 agosto 2014

"Riforme vitali, non diamo alibi alla UE"

In una intervista all'Avvenire, il Sottosegretario Sandro Gozi spiega che se l'Italia "vuole davvero consolidare il processo di cambiamento, dovrà accelerare sul cammino delle riforme istituzionali". E su Mrs Pesc precisa: "La candidatura italiana non è ostinazione. Se il presidente è un uomo del Ppe, il vice sia una donna del Pse"

nomine UE , riforma UE

17 luglio 2014

Gozi a Radio 24: "Nessun cambiamento, Mogherini resta il nostro candidato"

Il Sottosegretario agli Affari Europei Sandro Gozi, intervistato da Radio 24.

Nomine UE

Torna all'inizio del contenuto