Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Consiglio Competitività, 29 febbraio 2016

29 febbraio 2016

Il Consiglio ha adottato, al termine di un dibattito, le conclusioni sulla strategia per il mercato unico dei beni e dei servizi incentrate sui settori essenziali per la crescita e l'occupazione: sostegno a PMI, imprese in fase di avviamento (start-up) e imprese innovative, sfruttamento del potenziale ancora inespresso nei servizi ed efficace attuazione, rispetto e applicazione delle norme sul mercato unico.

Si è discusso inoltre dell'agenda digitale, del passaporto servizi come strumento di semplificazione e della portabilità dei contenuti internet.

Il sottosegretario Sandro Gozi, al termine del Consiglio, ha confermato "che il piano d'azione per il digitale resta una priorità del governo italiano” e che “in parallelo con il completamento del mercato digitale italiano vogliamo accelerare quello europeo".

Inoltre, ha spiegato Gozi, "il 2017 deve essere l'anno in cui si abbattono i sovraccosti del roaming, si assicura la portabilità dei contenuti all'estero e in cui si elimina anche il geo-blocking.
Accanto a questi obiettivi, inoltre, è molto importante che venga effettuato il riesame del quadro normativo sul diritto d'autore".
(Fonte: Consiglio europeo e agenzie di stampa)

Consiglio Competitività , Sandro Gozi , mercato unico digitale , geoblocking , roaming
Torna all'inizio del contenuto