Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Consiglio Affari Generali, 17 aprile 2018

17 aprile 2018

Si è riunito a Lussemburgo il Consiglio Affari Generali dell'UE. Per l'Italia, era presente il Sottosegretario Sandro Gozi.

Il Consiglio ha discusso della situazione dello stato di diritto in Polonia. La Commissione ha aggiornato i ministri sugli ultimi sviluppi riguardo al dialogo con le autorità polacche. Il Consiglio tornerà sulla questione nella prossima sessione.

Il Consiglio ha discusso delle modifiche all'atto elettorale del 1976 che definisce una serie di norme comuni relative alle elezioni del Parlamento europeo.

La principale modifica riguarda l'introduzione di una soglia minima obbligatoria tra il 2% e il 5% per le circoscrizioni con più di 35 seggi alle elezioni del Parlamento. Questa norma si applicherebbe anche agli Stati membri a circoscrizione unica. Il Consiglio proseguirà gli sforzi per raggiungere un accordo su tale fascicolo al più presto.

La Commissione ha quindi presentato il nuovo pacchetto allargamento.

"Bene la raccomandazione della Commissione europea sull'avvio dei negoziati con Albania e Macedonia", ha spiegato il Sottosegretario Gozi a margine del Consiglio. "E' un importante risultato per il quale l'Italia da tempo ha lavorato con determinazione. E oggi ha raggiunto l'obiettivo. Solo una prospettiva europea può garantire pace, rispetto dello stato di diritto e sviluppo nei Balcani. E' interesse strategico italiano la stabilizzazione e la crescita democratica ed economica dell'area e il rafforzamento della lotta contro la criminalità organizzata. Auspico che la decisione di avvio dei negoziati venga presa dal Consiglio molto rapidamente". 

 

 

 

http://data.consilium.europa.eu/doc/document/ST-16007-2017-INIT/en/pdf

Stato di diritto , Legge elettorale europea , allargamento
Torna all'inizio del contenuto