Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Consiglio Affari generali, 15 dicembre 2015

15 dicembre 2015

Il Consiglio ha approvato un accordo provvisorio sul miglioramento della regolamentazione raggiunto con il Parlamento europeo e la Commissione. L'accordo migliorerà il modo di legiferare dell'Unione Europea così che gli atti legislativi dell'UE rendano un servizio migliore ai cittadini e alle imprese e garantirà che gli atti legislativi siano semplici e chiari. Inoltre, l'accordo punta a evitare l'inflazione normativa e a ridurre gli oneri amministrativi per i cittadini e le imprese, in particolare le PMI.

Il Consiglio ha anche adottato conclusioni sulla politica di allargamento dell'UE e sul processo di stabilizzazione e di associazione UE-Balcani occidentali. Le conclusioni confermano l’impegno del Consiglio a favore del processo di allargamento e della prospettiva europea dei Balcani occidentali.

Il Consiglio ha concluso i preparativi del Consiglio europeo di dicembre esaminando il progetto di conclusioni. Su tale punto, il Sottosegretario Gozi ha sottolineato come il tema del completamento dell'Unione bancaria "va collocato in una visione un po' più ampia di quello che vogliamo essere e diventare nella zona euro. Rimandare alla fine del 2017 il discorso su come vogliamo rivedere la zona euro rischia di aumentare le complessità ed i problemi. Dobbiamo avviare adesso un dibattito, se siamo seri quando diciamo che nel 2017 bisogna costruire una vera unione bancaria ed una vera unione economica". (fonti: Consiglio UE e agenzie di stampa)

Sandro Gozi , Consiglio Affari Generali , Legiferare meglio , allargamento , unione bancaria
Torna all'inizio del contenuto