Rassegna Stampa

da 111 a 120 - Totale: 279

16 novembre 2016

"Meno fondi comunitari? E' un rischio da correre ma non temiamo ritorsioni"

Il Sottosegretario Gozi spiega al Corriere della Sera le ragioni del veto posto dall'Italia alla revisione del bilancio dell'Unione Europea. "promesse disattese su migranti, giovani e crescita. Sono stati tagliati i fondi aggiuntivi perle politiche che noi riteniamo prioritarie. Non possiamo accettare compromessi al ribasso, altrimenti l'Unione Europea si condanna da sola al fallimento. Serve più coraggio.

migrazioni , bilancio UE , crescita

15 novembre 2016

«Ma alle spese per migranti e sisma non ci rinunciamo»

Il Sottosegretario Gozi intervistato da Il Messaggero annuncia: "Già oggi potremmo mettere il veto al riesame del bilancio se non verremo ascoltati. Sì alla solidarietà per le regioni meno avanzate in Europa se gli Stati di quelle regioni sono disponibili a farsi carico degli oneri comuni in materia di immigrazione, asilo e diritti fondamentali».

8 novembre 2016

Migranti, diritti e doveri certi

Il Sottosegretario Gozi risponde all'invito del direttore de La Stampa su come organizzare e governare la crescente diversità culturale delle nostra società proponendo un nuovo Patto per una società multietnica. "La nostra società sta cambiando in maniera irreversibile - spiega Gozi - l'apporto di nuovi cittadini sarà fondamentale, a patto, tuttavia, che sia governato e non subìto o trattato unicamente come emergenza".

migrazioni

28 ottobre 2016

«Rischio-caos, in Europa sperano nel sì»

"Ovunque vado la prima cosa che mi chiedono è una previsione sul referendum" spiega il Sottosegretario Gozi ad Avvenire. "C'è massimo rispetto della scelta dei cittadini, ma davvero tutti sperano che non si interrompa il processo di cambiamento in atto nel Paese. La nostra legge di bilancio? Dimostreremo che non è solo nell'interesse dell'Italia ma anche nell'interesse dell'Europa".

referendum

3 ottobre 2016

Lo Stato di diritto europeo va difeso

"Il più grande risultato raggiunto in ormai 60 anni di integrazione europea? I diritti fondamentali. Dobbiamo mettere lo Stato di diritto non solo tra le più importanti conquiste europee, ma tra le nostre più grandi priorità. Ci stiamo impegnando per questo in Europa". Così il Sottosegretario Gozi in un intervento congiunto sul Corriere della Sera con altri rappresentanti di governi europei presenta la conferenza internazionale oggi al Senato.

Trattati di Roma , Stato di diritto

25 settembre 2016

"Europa bloccata dagli egoismi, tocca a noi guidare il rilancio"

"Nessuna rottura, ma senso dell'urgenza per dare una scossa all'Europa" spiega il Sottosegretario Gozi alla Stampa. "Dopo Brexit, dobbiamo e vogliamo essere protagonisti del rilancio dell'Europa. Ma il processo è partito troppo lentamente a Bratislava. Serve un nuovo patto su crescita e sicurezza".

Roma 2017 , brexit

20 settembre 2016

"Svolta in sei mesi o l'Unione finisce"

"Senza risposte sul Migration compact, chiuderemo accordi con i Paesi sub-sahariani" avverte il Sottosegretario Gozi intervistato da Avvenire. "Sul deficit non facciamo dispetti ma chiediamo ciò che ci spetta. Flessibilità utile per la crescita. Referendum? Le cancellerie temono che vinca l'immobilismo."

Roma 2017 , migrazioni , Trattati di Roma , Migration compact

18 settembre 2016

"Ancora troppe ambiguità e poco coraggio, rilanceremo la crescita al vertice di Roma"

"Le politiche economiche adottate negli ultimi 10 anni sono state inefficaci, ora si deve cambiare", sostiene il Sottosegretario Gozi intervistato da Il Messaggero all'indomani del vertice di Bratislava. "Le esitazioni su Africa e migranti sono un pessimo segnale, la polizia di frontiera UE dovrà gestire i rimpatri".

migrazioni , Fiscal compact , Migration compact

1 settembre 2016

Da Casa Italia a Casa Europa

"Ricostruiremo partendo da 'Casa Italia', ha giustamente affermato anche ieri al vertice di Maranello Matteo Renzi" scrive il Sottosegretario Gozi sull'Unità, ma "ripartire dopo il terribile sisma, mettendo in campo un'operazione strutturale che guardi oltre l'emergenza e garantisca il futuro, significa anche farlo da "Casa Europa".

terremoto

31 agosto 2016

Gozi: l'UE dimostri vicinanza. La sicurezza del territorio non riguarda soltanto noi

"Italia e Grecia sono soggette a terremoti, altri Paesi a forti inondazioni. L'Europa faccia qualcosa", chiede il Sottosegretario Gozi intervistato dal Corriere della Sera. "Muoversi per favorire la prevenzione dei rischi dovuti alle calamità naturali sarebbe un segnale molto forte".

terremoto

Torna all'inizio del contenuto