Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

SumLab 2015 sbarca a Cesena

25 settembre 2015

Su iniziativa del Dipartimento Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e in collaborazione con Fondazione Giacomo Brodolini e Formez PA, da mercoledì 23 a venerdì 25 settembre a Cesena andrà in scena SumLab 2015.

L'iniziativa è stata fortemente voluta dal Sottosegretario di Stato agli Affari Europei, Sandro Gozi, e permetterà a 30 giovani comunicatori (giornalisti, bloggers e influencers, esperti di comunicazione e relazioni pubbliche e a ricercatori universitari e studenti di comunicazione) provenienti da tutta Europa di confrontarsi in una tre giorni di laboratori, workshop, incontri e dibattiti sul tema "Comunicazioni di frontiera". Si discuterà di quali nuove forme di comunicazione riusciranno a superare le frontiere linguistiche e culturali, costruendo spazi comuni in tutta Europa.

Dopo l'edizione inaugurale del 2014 a Matera, per il 2015 è stata scelta Cesena: i lavori di SumLab si svolgeranno nell'Aula Magna della Biblioteca Malatestiana, ma i 30 giovani comunicatori avranno anche l'opportunità di visitare le bellezze del territorio, conoscere la città e pure di sperimentare un corso di piadina presso il Foro Annonario

La tre giorni di SumLab sarà conclusa venerdì 25 da una tavola rotonda aperta al pubblico sui temi della macroregione Adriatico-Ionica, con uno sguardo alle prossime sfide dell'integrazione europea. Parteciperanno ospiti internazionali dei paesi coinvolti nella strategia della macroregione, come l'Europarlamentare croato Ivan Jakovčić, rappresentanti delle istituzioni europee e di paesi che rivestono attualmente un'importanza strategia come il Sottosegretario maltese Ian Borg. La tavola rotonda sarà aperta dai saluti del Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, dal Sindaco di Cesena Paolo Lucchi, e sarà chiusa dall'intervento del Sottosegretario Gozi.


Il messaggio di saluto del Sottosegretario Sandro Gozi

comunicazione , sandro gozi , macroregione , adriatico-ionica
Torna all'inizio del contenuto