Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Direttiva generale per l'azione amministrativa e la gestione degli uffici del Dipartimento per le Politiche Europee per l'anno 2020

4 maggio 2020

La direttiva per l'azione amministrativa e la gestione individua le linee guida per la programmazione strategica a livello amministrativo nel quadro delle priorità del Governo e traduce tali indicazioni in obiettivi strategici di riferimento per la gestione amministrativa, indicandone i risultati attesi e le responsabilità per l'attuazione.

Tali obiettivi vengono individuati per garantire in modo efficiente, efficace ed economico il
funzionamento della struttura, avendo cura di garantire un rigoroso equilibrio "costi – benefici", l'uso oculato
delle risorse finanziarie e l'impiego ottimale delle risorse umane.

Gli obiettivi strategici per l'anno 2020 sono i seguenti:

1. Favorire il dibattito democratico sul futuro dell'Europa, la consapevolezza dei valori della
cittadinanza europea e la conoscenza delle opportunità offerte dell'UE.

  • Risultati attesi -Promuovere tra i cittadini iniziative mirate ad alimentare il dibattito sul futuro dell'Europa e in grado
    di coinvolgere in particolare i giovani, attivando nuove iniziative/progetti e proseguendo quelli più
    efficaci già sperimentati, per contribuire a promuovere un'Unione più unita, più forte e più
    democratica, migliorando la conoscenza della sua storia e dei suoi valori, nonché dei temi europei di
    particolare rilievo nel contesto italiano.

2. Garantire, attraverso un efficace coordinamento, il coinvolgimento dei soggetti istituzionali al fine
della concreta partecipazione al progetto riguardante la "Conferenza sul futuro dell'Europa", annunciato dalle istituzioni europee per il 2020.

  • Risultati attesi - Ottimizzazione ed efficientamento delle modalità di produzione e condivisione tra gli attori
    istituzionali di documentazione e informazioni, attraverso lo sviluppo di un sistema digitale di
    gestione dei contenuti.

3. Presentare proposte di semplificazione ed efficientamento delle norme europee sugli aiuti di Stato,
oggetto del processo di revisione avviato dalla Commissione europea ed in esito alla valutazione
effettuata nel corso del 2019. Le proposte sono predisposte sulla base di azioni di coordinamento
e consultazione con le Amministrazioni attuate con modalità standardizzate di interazione.

  • Risultati attesi - Semplificazione delle modalità di acquisizione delle informazioni necessarie alla formulazione e tempestiva presentazione alla Commissione europea di proposte di semplificazione ed efficientamento della normativa europea in materia di aiuti di Stato.

4. Modalità di vigilanza e valutazione dei risultati del Dipartimento.

  • Risultati attesi - Il grado di conseguimento degli obiettivi strategici e operativi viene sorvegliato e seguito dal dirigente responsabile del controllo interno del Dipartimento, attraverso tutte le opportune richieste informative. Gli esiti della verifica verranno inoltrati al Capo del Dipartimento per l'inserimento nel sistema di monitoraggio dell'Ufficio per il controllo interno della Presidenza del Consiglio dei Ministri, secondo le modalità da questo indicate. Il Capo del Dipartimento informa tempestivamente il Ministro per gli affari europei dei progressi conseguiti e degli eventuali problemi riscontrati, formulando, se del caso, le necessarie proposte di miglioramento.

 

direttiva
Torna all'inizio del contenuto