Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Presidenza del Consiglio UE: è il turno della Romania

2 gennaio 2019

Logo Romania Presidenza Consiglio UE

Dal 1° gennaio 2019 è la Romania che esercita la Presidenza di turno del Consiglio dell’Unione Europea. Per Bucarest si tratta del primo semestre alla presidenza del Consiglio dell’Unione.

A passare il testimone è stata l’Austria, che ha concluso il semestre iniziato il 1° luglio 2018, mentre sarà la Finlandia a sostituire la Romania dal 1° luglio 2019.

La Romania è membro dell’Unione Europea dal 1° gennaio del 2007 e non fa ancora parte dell'Eurozona; la moneta nazionale è infatti il Leu rumeno.

Il semestre che si apre cade in un periodo decisivo per l’Unione: si pensi alla Brexit, alle elezioni europee, alla discussione sul futuro dell'Europa (in programma un vertice a Sibiu in occasione della festa dell'Europa, in maggio).

Il programma della Presidenza rumena è incentrato su quattro principali priorità: l'Europa della convergenza, un'Europa più sicura, l'Europa come attore forte sulla scena mondiale e l'Europa dei valori comuni.

Romania , presidenza di turno
Torna all'inizio del contenuto