Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

L'UE semplifica gli aiuti nazionali collegati ai programmi finanziati dall'UE

27 novembre 2018

Il 26 novembre 2018 il Consiglio dell'UE ha adottato la modifica al regolamento del Consiglio (UE) 2015/1588 (cd. regolamento di abilitazione) per autorizzare l’inserimento nel regolamento generale di esenzione di nuove categorie di aiuti di Stato.

Le due nuove categorie sono:

  •  i fondi nazionali combinati con fondi UE gestiti a livello centrale, come il Fondo InvestEU o i progetti contrassegnati dal "marchio di eccellenza" previsti dal prossimo programma quadro di ricerca e innovazione;

  • i fondi nazionali per progetti sostenuti da programmi di cooperazione territoriale europea dell'UE.

La modifica intende migliorare l'interazione dei programmi di finanziamento dell'UE con le norme in materia di aiuti di Stato, in modo che i fondi gestiti a livello nazionale e i fondi UE gestiti a livello centrale possano essere combinati in maniera semplificata, ovvero senza la preventiva autorizzazione da parte della Commissione europea.

Il regolamento entrerà in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'UE e costituirà il fondamento giuridico in base al quale la Commissione dichiarerà le suddette categorie di aiuti compatibili con il mercato interno. Ciò consentirà agli Stati membri di finanziare direttamente determinati progetti senza l'autorizzazione preventiva della Commissione.

 

aiuti di stato , regolamento di abilitazione
Torna all'inizio del contenuto