Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Legge Europea 2014, via libera del Consiglio dei Ministri

3 marzo 2015

Su proposta del Presidente Matteo Renzi e illustrata dal Sottosegretario agli Affari europei, Sandro Gozi, appositamente invitato in quanto delegato alla materia, il Consiglio ha definitivamente approvato il disegno di Legge Europea per il 2014, con il quale il Governo compie un ulteriore passo avanti per adeguare la normativa italiana agli obblighi imposti dall’Unione prima della chiusura del semestre di Presidenza europea. Il provvedimento chiude undici procedure d’infrazione e sette casi EU pilot, prevede il recepimento di una direttiva che scade nel 2016 e l’attuazione di due decisioni del Parlamento europeo e del Consiglio. Il testo recepisce il parere favorevole espresso dalla Conferenza Stato –Regioni. (Dichiarazione del Sottosegretario Gozi e approfondimento sul disegno di legge)

Il Sottosegretario Gozi ha inoltre illustrato la Relazione programmatica per il 2015 sulla partecipazione dell’Italia all’Unione Europea, che ogni anno il Governo presenta alle Camere, con l’indicazione degli orientamenti e delle priorità che l’Esecutivo intende perseguire con riferimento agli sviluppi del processo di integrazione europea. La Relazione offre al Parlamento un quadro dei “lavori in corso” e di quelli programmati in sede comunitaria, indicando gli orientamenti e gli ambiti di interesse prioritario.


(Fonte: Governo italiano)
legge europea , relazione annuale , sandro gozi
Torna all'inizio del contenuto