Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Educazione civica, anche la conoscenza dell'Unione Europea nel programma

1 agosto 2019

Il Senato ha definitivamente approvato, con 193 voti favorevoli, nessuno contrario e 38 astensioni, il disegno di legge n. 1264 sull'introduzione dell'insegnamento scolastico dell'educazione civica.

L'insegnamento dell'educazione civica prevede innanzitutto la conoscenza della Costituzione e delle istituzioni dello Stato italiano e dell'Unione Europea.

E per gli studenti ci sarà anche il voto di educazione civica: la disciplina è, infatti, "oggetto di valutazione periodica e finale, espressa in decimi".

Un decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca definirà le linee guida per il nuovo insegnamento. E’ delegato alle singole istituzioni scolastiche il suo inserimento nel curricolo di istituto  "specificandone anche, per ciascun anno di corso, l’orario, che non può essere inferiore a 33 ore annue […] nell'ambito del monte orario obbligatorio".

Il Dipartimento per le Politiche Europee propone dal 2010 l'iniziativa Europa=Noi che offre ai docenti e agli studenti di tutte le scuole primarie e secondarie italiane un percorso multimediale e interattivo alla scoperta della storia, dei valori, delle istituzioni e dei programmi europei, con particolare attenzione ai diritti e doveri connessi alla cittadinanza e ai Trattati che hanno consentito, nel tempo, la costituzione e lo sviluppo dell'Unione Europea. Sono oltre 11mila i docenti che già utilizzano la nostra piattaforma digitale.

educazione civica , cittadinanza europea , Europa=Noi , scuola
Torna all'inizio del contenuto