Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Spin-off

13 ottobre 2020

Spin-off (company)

Diciamolo in italiano: azienda derivata, azienda derivata universitaria

  • [IT]: In economia: Trasformazione di un ramo di un'azienda in un’azienda a sé stante. Separazione di un'azienda minore da una maggiore.(fonte: Treccani)
  • [EN]: a new business created by separating part of a company, or the act of creating such a business. (fonte: Cambridge Dictionary)

Di cosa parliamo

In inglese, "to spin something off” significa creare qualcosa di nuovo dall'esistente. L'espressione ha da tempo conquistato il linguaggio aziendale dove ha preso ad indicare il fenomeno di creazione di un nuovo soggetto di diritto per particolari finalità e/o scopi (spin-off di imprese). Più semplicemente, per spin-off aziendale si intende la separazione di un ramo d'azienda, la nascita di un'azienda "figlia" o "derivata", che, gestita in modo autonomo, può restare nel perimetro dell'azienda madre, la quale affida ad essa parte della sua attività, oppure viene scorporata per cederla ed avere nuove risorse da investire in settori che l'azienda madre ritiene più strategici.

Non bisogna confondere spin-off (impresa derivata) con start-up ovvero neo-impresa (leggi l'EuroParola start-up). Nonostante si tratti in entrambi i casi di nuove imprese, queste presentano però caratteristiche diverse: le start-up nascono da iniziativa autonoma e prevedono un modello commerciale che  dipende soltanto dalla volontà della società titolare, al contrario, gli spin-off nascono dalla scissione di un'impresa madre, con la quale mantengono dei legami.

Ritroviamo lo stesso concetto in un altro importante ambito, lo spin-off della ricerca. Questo riguarda un'iniziativa imprenditoriale nata per gemmazione da ambienti accademici, università o istituzioni di ricerca, sia come strumento di valorizzazione dei risultati della ricerca, sia come componente fondamentale delle politiche di sostegno all'innovazione.

Tali imprese nascono per iniziativa di un gruppo di ricercatori, professori e/o neo-laureati che si distaccano dall'organizzazione di cui fanno parte per avviare un'attività imprenditoriale indipendente, finalizzata allo sfruttamento di competenze ed attività di ricerca maturate all'interno dell'organizzazione, con la quale nella maggior parte dei casi , s'intrattengono stretti rapporti di collaborazione. In genere, il ruolo delle università e degli enti di ricerca è quello di mettere a disposizione dei suoi affiliati uno spettro di capitali con l'intento di facilitare lo sviluppo dell'idea fino alla possibilità di commercializzarla: forniscono così spazi, accesso ai laboratori, strumenti, risorse umane, assistenza commerciale e consulenza tecnica accompagnando l'impresa scientifica e convenendo con i titolari le modalità con le quali capitalizzare i vantaggi scientifici ed eventualmente economici dell'impresa stessa.

Gli spin-off accademici/universitari rappresentano uno strumento fondamentale per il trasferimento sul mercato di tecnologie e competenze e per lo sviluppo di imprese in grado di competere nei settori a più alto valore aggiunto. Per questa ragione, sono stati avviati numerosi programmi a sostegno della nascita di queste realtà imprenditoriali che, se opportunamente supportate nella fase di avvio, possono incidere anche in modo significativo sul livello di innovazione del territorio in cui si insediano, agendo da produttori e da portatori di nuove tecnologie e conoscenze innovative per il mercato.


Fonti:
Il Sole 24 Ore 
Treccani
Creazione impresa

EuroParole
Torna all'inizio del contenuto