Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

EuroAcronimi

da 11 a 20 - Totale: 7051

EVHAC

EVHAC è l'acronimo di European Voluntary Humanitarian Aid Corps, il Corpo volontario europeo per gli aiuti umanitari, istituiti dal Trattato di Lisbona (art. 214) per offrire ai giovani europei e alle associazioni di volontariato europee di contribuire alle azioni di aiuto umanitario dell'Unione.

RASFF

Il RASFF è il Sistema di allarme rapido per gli alimenti e i mangimi (Rapid Alert System for Food and Feed), uno strumento importante dell'UE che consente il rapido ed efficace scambio di informazioni tra gli Stati membri e la Commissione nei casi in cui si rilevino rischi per la salute umana nella filiera degli alimenti e dei mangimi.Per saperne di più:Sito del RASFF [EN]

EUROSIF

EUROSIF acronimo di European Sustainable and Responsible Investment Forum è un network multistakeholder europeo costituito nel 2001 con lo scopo di promuovere e sviluppare l'investimento socialmente responsabile. Si tratta di un'iniziativa nata dai forum nazionali di Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi e Regno Unito con il sostegno della Commissione Europea - DG Occupazione e Affari Sociali.

EFSF

Il piano di aiuti disposto dall'Unione Europea a favore dell'Irlanda venne finanziato per la prima volta con lo European Financial Stability Facility (EFSF), il cosiddetto Fondo di salvataggio dei Paesi della zona euro varato dai leader dell'UE a maggio 2010 per creare una rete di sicurezza per i Paesi euro in difficoltà.Il Fondo emetteva bond per raccogliere sul mercato denaro da prestare ai Paesi in emergenza, per un ammontare complessivo fino a 440 miliardi di euro. A garantire sulle emissioni erano i Paesi dell'euro, ognuno in base alla sua partecipazione nel capitale della Banca Centrale Europea.L'EFSF con sede a Lussemburgo ha smesso la sua attività nel 2013.Per saperne di più:Sito dell'EFSF [EN]

EUCERD

EUCERD è l'acronimo di European Union Committee of Experts on Rare Diseases (Comitato di esperti UE sulle malattie rare) istituito nel 2009 in sostituzione della Task Force europea per le malattie rare.La nascita di EUCERD avviene con Decisione della Commissione europea 2009/872/EC del 30 Novembre 2009. Il Comitato ha il compito di assistere la Commissione nell'elaborazione e nell'attuazione delle attività della comunità nel settore delle malattie rare e di favorire gli scambi di esperienze, politiche e prassi pertinenti in materia tra gli Stati Membri.Il Comitato è composto da 51 membri, un rappresentante per ciascun Paese UE e rappresentanti di organizzazioni di pazienti, dell'industria farmaceutica, di progetti sulle malattie rare.Per saperne di più:Sito di EUCERD [EN]

EUNIC

European Union National Institutes for Culture (Istituti di Cultura Nazionali del'Unione Europea) è un partenariato di istituzioni culturali nazionali attive al di fuori del proprio territorio nazionale il cui obiettivo è promuovere la molteplicità culturale e la comprensione tra le società europee. Creato nel 2006, EUNIC annovera 30 organizzazioni di 25 Paesi UE (tra queste, l'Istituto italiano di cultura) ma lavora in oltre 150 paesi. Per saperne di più: Sito di EUNIC [EN]

ECRIS

ECRIS è l'acronimo di European Criminal Record Information System, il sistema informativo del Casellario giudiziale europeo che consente l'interconnessione telematica dei casellari giudiziali e rende effettivo lo scambio di informazioni sulle condanne fra gli stati membri, in un formato standard comune a tutti. Il nuovo sistema ECRIS consente l'interrogazione telematica del casellario nazionale di ciascun paese membro dell'Unione Europea, dando così notizia, attraverso un'unica interrogazione, di tutti i precedenti penali gravanti su un cittadino europeo, qualunque siano le autorità giudiziarie che abbiano emesso i provvedimenti di condanna nel territorio dell'Unione.

GECT

Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (GECT) è uno strumento di cooperazione a livello europeo che consente a gruppi cooperativi di attuare progetti di cooperazione territoriale cofinanziati dalla Commissione europea quindi realizzare azioni di cooperazione territoriale su iniziativa degli Stati membri.I GECT registrati al momento in Unione Europea sono trentotto ed hanno il compito di facilitare e promuovere la cooperazione transfrontaliera, transnazionale o interregionale al fine esclusivo di rafforzare la coesione economica e sociale.

PEAD

Programme Européen d'Aide aux plus Démunis (Programma europeo d'aiuto agli indigenti) è nato con l'obiettivo di donare le scorte in eccedenza di prodotti agricoli alle associazioni caritative che aiutano gli indigenti. Nel 1987, il programma è stato ufficializzato sotto forma di PEAD e garantisce a tutte le associazioni attive in Europa di distribuire il cibo ai 18 milioni di poveri (dati 2011) che vivono nell'UE.

PNR

Programma Nazionale di Riforma

Torna all'inizio del contenuto