Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Esplora contenuti correlati

Le tappe della Brexit

(fonte: Ansa)

Oltre tre anni e mezzo: una strada lunga e punteggiata da incognite quella che ha portato dal referendum del giugno 2016 all'uscita del Regno Unito dall'UE il 31 gennaio 2020.

Di seguito le tappe più significative:

  • 23 giugno 2016. Nel Regno Unito si tiene il referendum per scegliere se lasciare o meno l'UE: prevalgono i favorevoli all'uscita, i 'Leave', con il 52%, rispetto al 48% dei 'Remainer'. Il premier conservatore David Cameron, che aveva indetto il referendum e guidato la campagna per il 'Remain', annuncia le sue dimissioni.
  • 11 luglio 2016. Theresa May è nuovo primo ministro. Boris Johnson è ministro degli Esteri
  • 29 marzo 2017. May invia al presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk la lettera che fa scattare l'Articolo 50. Si fissa inoltre al 29 marzo 2019 la data per l'uscita dall'UE.
  • 25 novembre 2018. Regno Unito e UE raggiungono un accordo sui termini per l'uscita di Londra dall'Unione. L'accordo deve essere approvato dal Parlamento inglese e dal Parlamento europeo.
  • 15 gennaio 2019. Il governo perde il primo voto in Parlamento sulla Brexit.
  • 20 marzo 2019. Obbligata dal Parlamento, May chiede all'UE una proroga fino al 30 giugno. L'UE offre due date: il 22 maggio se l'accordo è approvato, altrimenti il 12 aprile.
  • 11 aprile 2019. May chiede un altro rinvio, i leader UE ne accordano uno "flessibile", fino al 31 ottobre, ma se l'accordo viene approvato Londra può decidere di lasciare prima.
  • 23 maggio 2019. Si tengono anche nel Regno Unito le elezioni europee, il giorno successivo May annuncia fra le lacrime le sue dimissioni da Downing Street.
  • 23 luglio 2019. Boris Johnson diventa leader del partito Conservatore ed entra a Downing Street da Primo Ministro.
  • 28 agosto 2019. Il Parlamento britannico è 'sospeso' per cinque settimane. Ma un mese dopo la Corte Suprema dichiara la decisione illegittima e i deputati tornano a Westminster.
  • 19 ottobre 2019. Johnson è costretto a chiedere a Bruxelles un altro rinvio. L'UE lo concede, fino al 31 gennaio.
  • 12 dicembre 2019. Le nuove elezioni nel Regno Unito consegnato ai conservatori di Boris Johnson una netta maggioranza.
  • 23 gennaio 2020. Il testo di legge per il divorzio di Londra dall'UE diventa legge.
  • 29 gennaio 2020. Il Parlamento europeo approva l'accordo sulla Brexit.
  • 31 gennaio 2020: il Regno Unito lascia ufficialmente la UE alle 23 di Londra, la mezzanotte nell'Europa centrale.
Brexit
Torna all'inizio del contenuto