Governo italiano
lingua attiva: Italiano (Italia) ITA

Esplora contenuti correlati

Brexit

Brexit, il Regno Unito è uscito dall'UE

Il Regno Unito è uscito dall'Unione Europea il 31 gennaio 2020 e dal 1° febbraio è iniziato il periodo di transizione. Si tratta di una fase limitata nel tempo, concordata nel quadro dell'accordo di recesso, che durerà fino al 31 dicembre 2020. Fino ad allora, per cittadini, consumatori, imprese, investitori, studenti e ricercatori, sia nell'UE che nel Regno Unito, non cambierà nulla.

Le tappe della Brexit

Oltre tre anni e mezzo: una strada lunga e punteggiata da incognite quella che ha portato dal referendum del giugno 2016 all'uscita del Regno Unito dall'UE il 31 gennaio 2020. Riepiloghiamo le tappe più significative.

Brexit, uscita del Regno Unito dall'UE

Il Governo italiano ha istituito a Palazzo Chigi una Task Force interministeriale per la Brexit per seguire e coordinare le attività relative alla Brexit.

Brexit, una parola macedonia

Il neologismo Brexit è identificato come parola macedonia, termine coniato da Bruno Migliorini per le formazioni che risultano "da una o più parole maciullate" unite a una seconda parola che invece rimane intatta, come appunto Br[itish]+exit. Negli ultimi anni

Gli aggettivi della Brexit

L'illuminante glossario prodotto dalla "House of Commons", oltre a fornire la definizione del termine Brexit (fornita in prima pagina) contempla anche svariati aggettivi che connotano il tipo di Brexit, cioè di uscita dall'UE che si realizzerà il 29 marzo 2019:

La Brexit sui siti istituzionali italiani e europei

Una selezione di link ai siti istituzionali italiani e dell'Unione Europea dedicati alla Brexit: approfondimenti, servizi, normativa, documenti e molto altro ancora.

Brexit, a Palazzo Chigi la decima riunione della task force

Nel corso della riunione è stato sottolineato come sia importante che - durante la transizione - cittadini, imprese e tutti i soggetti pubblici interessati dalla Brexit si preparino all'uscita del Regno Unito anche dalle regole europee il 31 dicembre 2020.

Brexit, a Palazzo Chigi la nona riunione della task force

Al centro dei lavori, gli ultimi sviluppi del dossier Brexit e l'esame delle misure di messa in sicurezza in caso di uscita senza accordo del Regno Unito dall'Unione Europea, a tutela di cittadini e imprese

Brexit, a Palazzo Chigi l'ottava riunione della task force

Al centro dei lavori, gli ultimi sviluppi del dossier Brexit in vista del Consiglio europeo del 20-21 giugno 2019 e le misure di messa in sicurezza in caso di uscita senza accordo del Regno Unito dall'Unione Europea (il c.d. "no deal").

Il Consiglio europeo concorda il rinvio della Brexit al 31 ottobre

Il Consiglio europeo ha concordato, d'intesa con il Regno Unito, di rinviare la Brexit al 31 ottobre 2019. Il Regno Unito dovrà tenere elezioni per il Parlamento europeo se sarà ancora membro dell'UE tra il 23 e il 26 maggio 2019.

Brexit, a Palazzo Chigi la settima riunione della task force

Si è svolta la riunione della task force Brexit in vista del Consiglio europeo straordinario del 10 aprile 2019. Sono state esaminate le misure di messa in sicurezza in caso di uscita senza accordo del Regno Unito dall'Unione Europea (il cosiddetto "no deal") ed è stato aggiornato il documento a cura della task force Brexit "Prepararsi al recesso senza accordo del Regno Unito dall'Unione Europea".

Brexit, nota della Presidenza del Consiglio del 15 gennaio 2019

In una nota, il Governo italiano prende atto del voto del Parlamento britannico che ha respinto la ratifica dell'Accordo di Recesso del Regno Unito dall'Unione Europea, sostenuto dal Consiglio europeo straordinario (Art.50) del 25 novembre 2018.

Brexit, i preparativi del Governo italiano

L'Accordo di Recesso e la Dichiarazione Politica sul quadro delle future relazioni, i preparativi al recesso senza accordo (cd. "no deal"), un approfondimento sui diritti dei cittadini.

Torna all'inizio del contenuto